Sistema Tessera Sanitaria

Slitta al 9/02/2017 l’invio delle spese sanitarie originariamente previsto per il 31/01/2017
Cos’è il Sistema Tessera Sanitaria 
Il cosiddetto Sistema Tessera Sanitaria consente all’Agenzia delle Entrate di mettere a disposizione dei contribuenti la Dichiarazione dei Redditi precompilata (730 per i lavoratori dipendenti, 740 per chi non ha un sostituto d’imposta) 
Scadenza 
La scadenza  dell’invio dei dati rilevanti per l’anno d’imposta 2016, originariamente prevista per il 31 gennaio 2017, slitta al 9 febbraio 2017. La nuova data di scadenza è univoca ed è valida sia per i soggetti obbligati all’invio già nel 2015 sia per le figure professionali che dal 2016 devono adempiere a tale obbligo. 
  
Chi sono i soggetti obbligati 
Le categorie dei soggetti obbligati sono state ampliate  dal Decreto Ministeriale dell’1/09/2016 aggiungendo a quelle già previste dal 3° comma dell’art. 3 del D. Lgs 175/2014 ovvero 
1)      Aziende Sanitarie locali e Ospedaliere 
2)      Istituti di ricovero e di cura a carattere scientifico 
3)      I Policlinici 
4)      Le Farmacie (pubbliche e private) 
5)      Le strutture accreditate al Servizio Sanitario Nazionale 
6)      Le strutture autorizzate per l’erogazione dei servizi sanitari e non accreditate con il SSN 
7)      Gli iscritti all’Albo dei Medici Chirurghi e Odontoiatri 
 
Le nuove figure professionali che hanno completato l’elenco: 
1)      Tutti gli esercizi commerciali autorizzati alla distribuzione di farmaci da banco 
2)      Psicologi 
3)      Infermieri 
4)      Ostetriche 
5)      Tecnici sanitari di radiologia medica 
6)      Ottici 
7)      Veterinari 
Regime sanzionatorio confermato per chi non adempie all’obbligo. Sono previste multe pari a 100 euro per ogni mancata comunicazione con un massimo di 50.000 euro



Lascia un commento